Fare il primo passo

Sottotitolo: e vincere le proprie paure. L’antefatto: un paio di anni fa concordai con una carissima amica che le avrei ricamato un pezzo a sua scelta, e lei si innamorò a prima vista di un disegno bellissimo, con una significato toccante: l’elemento principale è il “pino miracoloso”, ovvero il pino sopravvissuto allo tsunami del 2011, …Continua a leggere

Una questione di equilibrio…

Disfare o non disfare, questo è il dilemma! Forse una delle più dibattute domande da ricamatrice è “devo disfare?” Qualcuna, con questa domanda, cerca solo una conferma ad una decisione già presa, e talvolta anche una risposta contraria non la fa desistere. Talvolta, invece, la domanda è posta con un po’ di timore e si …Continua a leggere

Fiori di pesco con uccellino

A giugno 2021 ho frequentato il corso speciale online tenuto dal Japanese Embroidery Center congiuntamente al laboratorio giapponese Kurenai Kai, sul pezzo chiamato “Fiori di pesco con uccellino”. Il disegno è ripreso da un particolare di un dipinto di Ito Jakuchu: un pittore giapponese attivo nella seconda metà del 1700 riscoperto in tempi più recenti …Continua a leggere

Ricamo giapponese – il fiore di loto

Il 2021 si è concluso con il completamento di un ricamo che mi ha tenuto impegnata abbastanza a lungo e che mi ha anche riempita un po’ di dubbi e di esitazioni… Si tratta di un pezzo iniziato a marzo 2021, durante l’advanced class annuale tenuta dal Japanese Embroidery Center. Il pezzo, intitolato “Hana Mandala” …Continua a leggere

Ricamo giapponese: Embroidery Sculpture

Finito giusto in tempo, appena prima dell’inizio della teacher class (il corso di aggiornamento per insegnanti di ricamo giapponese), eccola qui, la mia “scultura ricamata”. Questo è il pezzo che venne pubblicato sulla copertina di Rakam, nel 2006, e che ha fatto innamorare del ricamo giapponese la mia maestra, Stefania Iacomi, e anche me. Qui …Continua a leggere

Ricamo giapponese: embroidery sculpture

La prima metà dell’anno è già volata via. Un anno memorabile, come dicevo a gennaio, ma non nel senso che intendevo io – decisamente.Le grandi aspettative che nutrivo nei suoi confronti sono sparite tutte, e si sono tramutate in grandi assenze: assenza di certezze, assenza di stimoli, assenza di programmi… Mesi volatilizzati nell’attesa, mesi rubati. …Continua a leggere

Ricamo giapponese, fase 10: Double Cypress Fans

Eccola qui, la mia fase 10, quella che segna il completamento del ciclo base di formazione del ricamo tradizionale giapponese. Il disegno dei due ventagli di legno di cipresso, sovrapposti e riccamente decorati, rimanda ai tradizionali ventagli di legno, dipinti e decorati, del 1400-1500.Qui un articolo sui diversi tipi di ventagli giapponesi. Dopo aver fatto …Continua a leggere

Ricamo giapponese, fase 10: buone nuove, cattive nuove

Ah, che giorni confusi! Mentre il coronavirus dilaga, le manifestazioni vengono rimandate, i viaggi aerei sottoposti a maggiori restrizioni… ecco che arriva anche la notizia che temevo: il viaggio in Giappone, organizzato dal Japonese Embroidery Center, viene rimandato al prossimo anno.Decisione che condivido, non essendoci le condizioni per poterlo fare con serenità e in sicurezza, …Continua a leggere

Ricamo giapponese, fase 10: quasi alla fine

A meno di un mese dalla partenza per il Giappone, sempre che il maledetto coronavirus non ci metta lo zampino, sono quasi alla fine della fase 10 “Double cypress fans”… Oggi ho completato il ventaglio in primo piano (yeeeehhh!) e non manca molto per completare anche quello in secondo piano: azzarderei una settimana e mezza …Continua a leggere

Ricamo giapponese, fase 10: come un giocoliere

Silenziosa, silenziosissima. Continua il mio “ritiro spirituale” tra le sete della fase 10. Un altro mese è trascorso, il ricamo è avanzato. Tanto, forse quanto speravo ma anche non mi aspettavo. Tanto che ora mi sento sicura di farcela a finirlo in tempo per il viaggio in Giappone (ma ricordati Stefania di non dir gatto …Continua a leggere