Una domenica tranquilla

Prendi una domenica pomeriggio, con il cielo un po’ grigio. Aggiungi un marito via per lavoro, e una figlia fuori casa per studio. Aggiungi un figlio rintanato in camera sua. Aggiungi una ricamatrice che chiude gli occhi davanti alla biancheria da stirare. Ottieni un momento di perfetto relax, l’ideale per sedersi al telaio del ricamo …Continua a leggere

Corso di ricamo giapponese – ultimo giorno

Eccoci dunque alla fine di questa avventura… …macchè fine, direi che questo è solo l’inizio! Comunque la settimana è terminata, la nostra ottima insegnante è partita e ci ha lasciate con le ultime istruzioni e con un ricamo da finire, nonchè con tanti progetti futuri. Stasera tutta la stanchezza mi è caduta addosso, quindi non …Continua a leggere

Corso di ricamo giapponese: quarto giorno

Già finito il quarto giorno?? E domani è veramente l’ultimo??? Vuol dire che da domani sera dovrò ritornare alla “vita reale”? No, non credo di potercela fare. (anche se la mia schiena, che al pomeriggio inizia ad essere dolorante, magari sarà anche contenta) Comunque, oggi abbiamo affrontato, non senza timori da parte nostra, la tecnica …Continua a leggere

Corso di ricamo giapponese – terzo giorno

Terzo giorno finito… vien quasi da chiedersi se faremo in tempo a fare tutto, ma l’insegnante è molto organizzata, sta seguendo una tabella precisa, e io ho molta fiducia in lei. I progressi sembrano pochi, ma nei quattro elementi che abbiamo visto oggi abbiamo sperimentato punti diversi e nuove torsioni di filo, più impegnative. La …Continua a leggere

Corso di ricamo giapponese – secondo giorno

Anche il secondo giorno è finito… il progresso sembra poco, ma è stata una giornata piuttosto intensa. Dividere un filo di seta piatta a metà, e poi ancora a metà, e ritorcere da sole il proprio filo dello spessore di un filo da cucito non è stata una impresa da poco! 😀 Fortunatamente, Stefania Iacomi …Continua a leggere