Diario,  Storia del ricamo

Ricami d’Italia – prima e seconda parte

Ricami d’Italia è un bel libro del 1931, per gli editori S. Lattes & C., Torino. Testi ed illustrazioni con copyright “Casa Bella” 1931.
Casa Bella, come recita la pubblicità in fondo al libro, usciva ogni mese in “sontuosi fascicoli di 80 pagine con 200 illustrazioni, di cui molte a colori“.

Bianca Rosa Bellomo mi ha, con estrema gentilezza e generosità, fatto dono di una copia di questo volume, perchè fosse messa a disposizione degli appassionati.

Grazie a lei, quindi, posso mettere online le prime due parti del libro. Le pagine, purtroppo, sono di dimensioni maggiori dello scanner e ho cercato di non rovinare il libro forzando l’apertura delle pagine, quindi non sempre la scansione è ottimale, nonostante gli sforzi.

Ricami d'Italia - copertina

Qui di seguito, i link alle prime due parti del libro.

Ricami d’Italia – prima parte   (Presentazione – Le trine ad ago – Le trine a fuselli – Le trine a modano)

Ricami d’Italia – seconda parte   (Il punto Aemilia Ars – Il punto ombra – Il punto Parma – Il punto Valmarana – Il  Bandera – Il trapunto o “imbottito”)