cortina da letto, bed curtain, detail
Diario

Cortine da letto – MFA Boston

Il Museum of  Fine Arts di Boston è un museo molto interessante, che richiede molto tempo per visitarlo con la cura necessaria… il biglietto consente un secondo ingresso entro 10 giorni dall’emissione, e per me è stato un peccato, visto il mio breve soggiorno, non poterne approfittare.

Una sala era dedicata ai ricami della Boston coloniale: partendo dalla constatazione che della vita di donne e bambini si trova molto poco nelle carte ufficiali e nelle librerie, da sempre dominate dalle attività maschili, i ricami diventano un modo di aprire una finestra su questo mondo dimenticato.

I tessuti ricamati, nell’America coloniale, avevano un grande valore: le stoffe e i fili venivano tessuti, filati e ricamati a mano, richiedendo un investimento di tempo e denaro. Le cortine da letto erano tra i beni di maggior valore, e venivano tramandati di generazione in generazione, aggiungendo così anche un valore sentimentale.

La maggior parte dei pezzi del Museo arriva direttamente dai discendenti dei possessori.

Il pezzo più imponente è il letto completamente arredato che domina la sala (cliccare sulle immagini per ingrandirle):

cortina da letto, bed curtain
Bed curtains, Bradstreet family, MFA Boston

che risale alla metà del 18esimo secolo, ricamata in lana su tessuto di lino/cotone.

dettaglio, detail
Detail of bed curtains, MFA Boston

Il mio preferito, per la varietà di motivi e per i fili più sottili, è questo ricamo su lino risalente sempre alla metà del 18esimo secolo:

cortina da letto, bed curtain, MFA Boston
Wide bed curtain, MFA Boston

I disegni sono probabilmente presi dai modelli di un disegnatore di Boston che, sebbene influenzato dai disegni inglesi, creò uno stile tipico della città americana, con uccelli esotici, fiori e alberi di frutta, che si trovano anche in altri ricami.

Guardate alcuni motivi, non sono molto belli?

cortina da letto, bed curtain, detail
Bed curtain, detail, MFA Boston
bed curtain, detail, MFA Boston
Bed curtain, detail, MFA Boston
Bed curtain, detail, MFA Boston
Bed curtain, detail, MFA Boston

La terza cortina risale agli inizi del 18esimo secolo, ed è ricamata in lana su un tessuto spigato di lino e cotone. Il disegno è ispirato ai tessili indiani, che erano popolari in Europa nel 17esimo secolo. Il motivo dell’albero della vita, con rami fioriti, si trovava spesso nei palampores (copriletti) e tappeti indiani.

Wide bed curtain, Lowell family, MFA Boston

E’ interessante l’uso del punto margherita come riempitivo dei petali dei fiori:

Bed curtain, detail, MFA Boston

L’ultima cortina è la più antica: disegno e stoffa furono importati dall’Inghilterra, ma fu ricamata in Massachusetts nel 1674. Spigato di lino e cotone, ricamato in lana.

Nel 1687, il mercante Samuel Sewall scrisse al suo agente commerciale inglese, richiedendo della stoffa. Egli chiese abbastanza tessuto per fare un set di cortine da letto e sei rivestimenti per sedie, con il motivo già disegnato, così come abbastanza lana a 4 capi di colore verde per ricamarli. Le due giovani figlie stavano imparando a ricamare, e la moglie voleva i materiali per tenerle occupate. Le cortine di Sewall erano probabilmente simili a questa cortina, che venne trovata originariamente a Cape Cod.

Wide bed curtain, MFA Boston
Bed curtain, detail, MFA Boston