sacco nanna
Diario

Accidia

Accidia: avversione all’operare, mista a noia ed indifferenza.

Una brutta parola per un brutto modo di essere, che tuttavia mi ha accompagnato per quasi tutta questa calda e lunga estate, fino ad oltre metà agosto.

Ero arrivata all’inizio dell’estate con diverse idee in testa, e tanta voglia di ricamare, e invece mi sono scontrata con una inerzia che non sono riuscita a scrollarmi di dosso. Caldo, stanchezza, altri pensieri per la testa mi hanno risucchiata in un pantano di inattività incredibile. Anche a voler prendere l’ago in mano, desistevo dopo poco perchè… la testa proprio non c’era. Che brutta sensazione!

Nel mezzo, un piacevole intervallo è stato lavorare a maglia un minuscolo sacco nanna, dopo essere stata riappacificata con la maglia (che non è proprio il mio mestiere!) dall’aver imparato il metodo continental grazie a Maria Grazia e Laura e le amiche di Cuore di maglia. Facile da fare, è stato un toccasana per poter lavorare senza richiedere grandi sforzi di concentrazione.

sacco nanna
Sacco nanna e cuffietta