L’attesa

Mi sono innamorata del ricamo giapponese (Nuido) quando, grazie ad un articolo di Rakam, ho potuto vedere i particolari dei ricami ed apprezzarne non solo la bellezza ma anche la precisione geometrica. Riuscire a coniugare la poesia dei disegni, la preziosità dei materiali, la precisione dell’esecuzione mi sembra una vera forma d’arte.

Solo la scorsa primavera sono riuscita a frequentare un piccolo minicorso di 2 ore e questi petali sono stati la mia produzione:

Atelier ricamo giapponese
Atelier ricamo giapponese

Il minicorso mi è servito non solo per verificare se davvero questo tipo di ricamo potesse piacermi (c’erano dubbi???) ma anche per conoscere Stefania Iacomi,  maestra italiana certificata dal Japanese Embroidery Center di Atlanta e abilitata ad insegnare questa meravigliosa tecnica.

Ed ora, finalmente, dopo anni di attesa, è quasi giunto il momento 🙂

Dal 23 al 27 settembre, a Novara, corso intensivo di ricamo giapponese.  Io e la mia allieva Sara siamo pronte a partire con la fase 1 🙂

Per diventare insegnante bisogna aver superato la fase 10…. è un lungo percorso!
Io non so ancora dove arriverò, e non mi pongo il problema. Intanto si inizia, e tanto mi basta 🙂

Per chi non conosce il ricamo giapponese, qui ci sono un paio di siti da visitare per lustrarsi gli occhi:

– Japanese Embroidery Center

– Art Nuido Mireille Amar

Japanese Embroidery UK

Se qualcuna è interessata ad aggiungersi al corso, mi scriva e la metterò in contatto con l’insegnante Stefania Iacomi 🙂